Le nuove detrazioni che entrano nel prossimo 730

PRINCIPALI NOVITA’
? Le detrazioni sui lavori di ristrutturazione. Confermate le principali agevolazioni su ristrutturazione edilizie e bonus energia nella misura degli anni precedenti, quindi rispettivamente al 50 e 65%, sono state introdotte delle nuove fattispecie.
? Il bonus giardini, ovvero una detrazione al 36%, fino a un massimo di 5mila euro, per i lavori di sistemazione a verde di aree scoperte private, impianti di irrigazione, realizzazione pozzi, coperture a verde, giardini pensili.
? Detrazione per gli interventi effettuati sulle parti comuni degli edifici condominiali ricadenti nelle zone sismiche 1, 2 e 3 finalizzati contemporaneamente alla riduzione del rischio sismico e alla riqualificazione energetica: il sisma bonus ? all?80% per il passaggio a una classe di rischio inferiore, oppure dell?85% se il passaggio ? a due classi di rischio inferiori.
? Detrazione del 19% sui premi per assicurazioni contro il rischio di eventi calamitosi stipulati per unità immobiliari ad uso abitativo.
? Altra nuova detrazione di rilievo, quella relativa agli abbonamenti al trasporto pubblico: detrazione IRPEF del 19% per abbonamento al trasporto pubblico fino a 250 euro (comma 28, legge 205/2017).
? Detrazione al 19% sull’acquisto di strumenti specifici per gli studenti con disturbi dell’apprendimento.
? Agevolazioni al 30% per le erogazioni liberali in favore di Onlus e associazioni di promozione sociale e al 35% per le organizzazioni di volontariato.

Anche quest’anno l’Agenzia delle Entrate metter? a disposizione il 730 precompilato a partire dal 15 aprile, i termini di presentazione sono gli stessi dell’anno scorso: entro il 23 luglio, oppure il 7 luglio per chi effettua la dichiarazione tramite il sostituto d’imposta.